main menu

Home Bio Live Services Testimonial Contact Video

"Betelgeuse" é arrivata!

24/09/2015 Indingo records

  1. One
  2. Pandora
  3. Creta
  4. Anemone scarlatta
  5. Nessuno sa dove finiremo
  6. Betelgeuse
  7. Procrastinatosi
  8. Va in the radio
  9. Ferire d'immagini
  10. Tue sei il giorno

Masterizzato da Giovanni Versari alla Maestà Mastering.
Prodotto da The Unsense e Andrea Cajelli.
Questo disco è rilasciato sotto licenza creative commons.




Scaricalo gratuitamente nella sezione download


Vai alla sezione Download

Ascoltalo in streaming:


The Unsense

“Ricorda in certi episodi la tarda wave italica che schizzò di nero il medioevo rock del nostro paese (Faust’o, Underground life, Litfiba), in taluni altri gli episodi più inerti della Linea Gotica ferrettiana, in altri ancora un gusto retrogoth alla Tim Burton”

Domenico Mungo – Rumore

“Una band visionaria, fuori dai canoni, con un sound tanto personale quanto capace di spiazzare chi si avvicinerà all’ascolto di questo lavoro”

Osservatori esterni

“Il Sound è del tutto originale, principalmente grazie alla vocalità orientaleggiante di Samuele Zarantonello, sfioriamo qui un tasto importante, senza pretesa la musica degli Unsense celebra un felice sodalizio con i suoni dell’est, vuoi per l’uso della scala indiana che fa il vocalist, vuoi per la capacità dei musicisti di creare attorno alla voce il giusto ambiente”

Nino Ciglio – Rock it

“La voglia di sperimentare, qui, non diventa noiosa ricerca del virtuosismo o della cosiddetta sega mentale, ma il tutto è finalizzato a creare un certo mood e a sporcare il rock col blues, col pop, con la new wave, con l’immaginario ornirico. ”

Francesco Casuscelli – Rockerilla

The Unsense è un progetto nato nella provincia di Varese che nella musica, nei testi, e in tutti i mezzi utilizzati, gioca sul limite, sul punto di unione che esiste tra gli opposti, tra il rumore e il silenzio, tra la parola e il non senso. Rock psichedelico e sonorità dark wave.

Nel 2010 hanno pubblicato l’album di debutto Il Pifferaio di Pandora, ben accolto dalla critica di settore. La loro musica è descritta come onirica, ipnotizzante, in un certo qual modo assimilabile al filone dark italiano degli anni ’80 e allo stesso tempo lontanissima da esso, più vicina ai ritmi tipici della musica psichedelica e ad una ricerca di suoni e scale assimilabile alla cultura dell’Est.

Nel 2014 tornano in studio per registrare il secondo disco, Betelgeuse, in uscita a settembre 2015.

The Unsense: Samuele Zarantonello (voce); Davide Bressan (basso); Alan Stanzione (chitarra); Paolo Pusterla (chitarra); Manuel Cazzola (chitarra); Andrea De Taddeo (batteria).

Live dates

Date Venue Location
19 Gen BluRadioVeneto Padova
26 Ferb L'arlecchino show bar Vedano Olona (VA)
27 Ferb La casa di paglia Fontaneto d'Agogna (NO)
03 Mar Circolo Arci l'Impegno Milano
12 Mar RadioPopolare Milano
20 Mar LAB, Salotto di Mao Torino
23 Apr Pro*Lab Make-up Accademy Milano
30 Apr Festa del primo maggio Ispra (VA)
07 Mag La Creatura, cantine Coopuf Varese
19 Mag Serraglio Milano
21 Giu Festa della musica Laveno-Mombello (VA)
25 Giu Guree Beach Rockfest Monvalle (VA)

Anemone Scarlatta


Anemone scarlatta è un video musicale sull'amore e sull'abbandono. Anemone scarlatta è un cortometraggio che mette in scena la fragilità dei rapporti umani con un viaggio attraverso l'inconscio. Cosa vedi nello specchio?

Anemone scarlatta è il primo singolo estratto dall'album Betelgeuse (The Unsense, 2015).

Anemone scarlatta parla il linguaggio del fiore di cui porta il nome. Crocevia tra il video musicale e il cortometraggio, ci racconta della fragilità dei rapporti umani, della nostra identità.
Non esistono piani di realtà calpestabili. Tutta la storia si svolge in una dimensione onirica, nell'inconscio del protagonista.
C'è un antefatto, non dichiarato né rappresentato.
Ciò che i protagonisti mettono in scena è l'ossatura stessa delle dinamiche emozionali, rappresentate attraverso la figura
dell'allegoria dei sentimenti, ovvero uno specchio mutevole nel quale ogni spettatore rifletterà immancabilmente una parte di sé.

Regia e montaggio:
Andrea De Taddeo.

Interpreti:
la sposa - Anahì Traversi;
lo sposo - Samuele Zarantonello;
il venditore - Albion Nicodemus.

Direttore della fotografia:
Valerio Sacchetto.

Art director:
Denise Lauro.

Soggetto:
Andrea De Taddeo, Denise Lauro,
con il contributo di Samuele Zarantonello.

Sceneggiatura:
Andrea De Taddeo,
con il contributo di Veronica Gabetta.

Altri interpreti:
inaugurazione - Davide Bressan / Manuel Cazzola / Danilo De Serio / Sophie Hepp / Denise Lauro / Silvia Mastrorilli / Raffaele Moro / Paolo Pusterla;
bambino - Alessandra Cuffaro;
fantasma - Alan Stanzione.

Make-Up & Hair Styling:
Mara De Marco.

Gaffer:
Federico Sassi.

Location:
negozio d'antiquariato - Vecchio e Nuovo, Olgiate Comasco (CO);
villa - Casa Bossi, Novara.
Maschera scarlatta:
realizzata da Erika Chinaglia.

Grazie a:
Marina Cassani, Lorenzo Pedicone e il Comitato d'Amore per Casa Bossi / Paolo Bizzozero / Diego, Nico e Joëlle Cazzola / Valentina Cossi / Luca e Benedetta Cuffaro / Salvatore Giusa / Valentina Golia / Sophie Hepp / Beppe, Rosy Lauro e Il Baule Ritrovato / Sergio Rodari.

Prodotto da:
Andrea De Taddeo e The Unsense, 2015.

Il brano Anemone scarlatta (Betelgeuse, 2015) è stato registrato e mixato alla Sauna Recording Studio, di Andrea Cajelli. Masterizzato alla Maestà Mastering, di Giovanni Versari.

http://www.andreadetaddeo.com

"Betelgeuse"

Questo disco puo essere scaricato gratuitamente, ma se vuoi contribuire al nostro lavoro puoi farlo effettuando una donazione tramite paypal/carta di credito/carta di debito usando il bottone "Donate" qui sotto

Download Mp3

© 2015 Indingo records

  1. One
  2. Pandora
  3. Creta
  4. Anemone scarlatta
  5. Nessuno sa dove finiremo
  6. Betelgeuse
  7. Procrastinatosi
  8. Va in the radio
  9. Ferire d'immagini
  10. Tue sei il giorno

Tutti i brani scritti ed eseguiti da The Unsense:
Samuele Zarantonello (voce)
Davide Bressan (basso)
Alan Stanzione (chitarra)
Paolo Pusterla (chitarra)
Manuel Cazzola (chitarra)
Simone Racchella (batteria)
Testi: Samuele Zarantonello

Disco Registrato da Andrea Cajelli alla Sauna Recording studio.
Masterizzato da Giovanni Versari alla Maestà Mastering.
Prodotto da The Unsense e Andrea Cajelli.


Questo disco è rilasciato sotto licenza creative commons
Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo

Betelgeuse è una supernova rossa posizionata sulla cintura di Orione. Una stella alla fine del suo ciclo, prossima all’esplosione.

Questo disco vuole raccontare l’abbandono di Betelgeuse, il decollo necessario per non essere inglobati dalla fine. Con la metafora di Betelgeuse, ad una prima lettura, l’album racconta la fine di un amore. L’ambientazione in cui viene raccontata questa storia ha i colori di un mondo in crisi, popolato da esseri androidi che vivono inconsapevolmente pilotati da un programma.

La necessità di abbandonare Betelgeuse rispecchia anche la necessità di abbandonare un intero sistema, uno stile di vita.

Il viaggiatore che percorre le canzoni di questo disco si scopre vestito di nero, nero come quando necessario è sentire il dolore della fine. Sentire sulla propria pelle il freddo delle stanze che rimangono vuote, delle voci distanti… come fantasmi, senza più corpi o immagine.

Oltre alla dimensione del dolore lo stesso viaggio vuole condurci ad una consapevolezza. Accettata la fine è possibile vivere l’inizio. Betelgeuse è esplosa.

Contact

Etichetta

INDINGO RECORDS

www.indingorecords.com



Ufficio stampa

FLEISCH

www.fleisch-agency.com

Per contattarci scrivete a info oppure tramite il form sottostante